rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Polveri sottili

Smog a Frosinone alle stelle, il sindaco corre ai ripari ma scoppia la polemica

L’ordinanza del blocco totale del traffico emanata due ore prima dell’entrata in vigore ha creato tanta confusione. I valori delle PM 10 si superano da diversi giorni consecutivi, arriveranno a breve le targhe alterne

Smog a Frosinone alle stelle, il sindaco corre ai ripari ma scoppia la polemica. L’ordinanza del blocco totale del traffico disposta ieri mattina – 8 gennaio – emanata due ore prima dell’entrata in vigore ha creato malumori e confusione tra la popolazione. Il divieto di circolazione all’interno della ZTL riguardava le automobili sino ad euro 3 benzina ed euro 4 diesel, nella fascia oraria dalle 10:30 alle 20:30.

L’ordinanza last minute è arrivata a causa degli sforamenti dei livelli di polveri sottili consentiti, che continuavano ormai da ben 20 giorni consecutivi. Dal 18 dicembre, infatti, la centralina dello Scalo ha fatto registrare valori ben superiore ai limiti di legge.

Un blocco del traffico che però non è servito a granché. Molti cittadini, infatti, non sapevano di non poter circolare e hanno usato lo stesso le proprie vetture nella Ztl. Nemmeno la Polizia Locale era preparata al controllo e infatti sono state disposte poche pattuglie, con il divieto di circolazione che, inoltre, non era segnalato da nessun segnale informativo. Un’ordinanza che – scrive lo stesso sindaco Mastrangeli sui social - è stata necessaria per rispettare il piano regionale dopo diversi giorni di superamento dei limiti delle PM10.

Polemiche e nuove misure

“A Frosinone le ‘domeniche ecologiche’, così denominate come riportato dal sito Istituzionale comunale, si ordinano la mattina per la giornata stessa – afferma polemicamente il consigliere all’opposizione Angelo Pizzutelli - Assenza di programmazione dunque, cittadinanza confusa e disorientata, polizia locale completamente assente nei varchi (se ne puo' dedurre la motivazione attesa l'improvvisazione dalla data impressa nell'ordinanza sindacale vale a dire l'8 gennaio per l'8 gennaio...).

La Giunta cittadina con tale atteggiamento ha dato l'impressione di volere andare oltre, senza invece cogliere l'opportunità per predisporre una organizzazione dovuta, attenta e minuziosa per garantire il rispetto e le finalità ambientali per la lotta all'inquinamento atmosferico prefissate da tali giornate. Che senso ha denominare in ordinanza, una domenica ecologica con le auto liberamente in circolazione e senza alcun controllo da parte della polizia locale? È così che si vuole giustificare l'urgenza indicata in ordinanza legata alla elevata criticità dell'inquinamento in Città? E come mai non si è visto alcun controllo in giro nei varchi solitamente predisposti per tali occasioni? Trattasi dunque dell'ennesima occasione persa, con i cittadini disorientati e confusi tra la ‘solita isola pedonale’ camuffata da domenica ecologica improvvisata ed inutile”.

Arriveranno a breve nuove misure per arginare il problema smog, tra cui anche le targhe alterne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smog a Frosinone alle stelle, il sindaco corre ai ripari ma scoppia la polemica

FrosinoneToday è in caricamento