Cronaca

Grave lutto per la morte del maresciallo Paris. L’Arma: “Ha dedicato la vita a dovere, istituzioni e famiglia”

Il Comando dei Carabinieri e la sottosegretaria alla Difesa Pucciarelli si stringono attorno al dolore dei familiari del comandante 57enne della stazione di Guarcino (Frosinone). Lunedì 19 aprile i funerali nella chiesa di S. Maria Maggiore di Ferentino

Il maresciallo maggiore Massimo Paris, comandante della stazione dei Carabinieri di Guarcino (Frosinone)

Immenso lutto a Guarcino (Frosinone), già addolorata poco più di un mese fa dal decesso dell’appuntato 56enne Roberto Ceci, per la scomparsa con Covid del maresciallo maggiore Massimo Paris. Il comandante 57enne della stazione locale è stato ricordato con tutti gli onori del caso dal Comando generale dell’Arma dei Carabinieri. Un messaggio di massima vicinanza anche dalla sottosegretaria alla Difesa Stefania Pucciarelli. I funerali saranno celebrati lunedì 19 aprile, alle 15.30, presso la chiesa di Santa Maria Maggiore di Ferentino

L'Arma: "Ha dedicato la propria vita al dovere, alle istituzioni e alla famiglia"

“A settembre avrebbe compiuto 58 anni - scrive l’Arma - Anch’egli ha dedicato la propria vita al dovere, alle istituzioni e alla propria famiglia, finché il virus si è portato via il suo respiro per sempre”. Lascia una moglie e due figli. Iniziò la sua carriera a 38 anni e fu destinato a Corsico (Milano).

Nel 1990, poi, superò il corso per allievi sottufficiali e prestò servizio prima a Frattamaggiore (Napoli) e poi a Roma Tor Tre Teste. A seguito di un’esperienza nel nucleo operativo di Roma Casilina, infine, il ritorno in Ciociaria: a Veroli e, da comandante, a Guarcino. “Punto di riferimento della comunità – sottolineano dal Comando generale dei Carabinieri – il suo esempio resta vivio e vitale tra colleghi e amici. Ciao Massimo”.

La sottosegretaria Pucciarelli: "Alla moglie e ai due figli le più sentite condoglianze"

“Un nuovo lutto strappa altre lacrime all’Arma dei Carabinieri, a tutta la Difesa. La scomparsa di un altro servitore dello Stato, il Maresciallo Maggiore Massimo Paris, deceduto a causa del coronavirus, ci addolora profondamente. Esprimo alla moglie e ai due figli le mie sentite condoglianze e la mia vicinanza. Rinnovo la mia vicinanza al Generale Luzi e a tutta l’Arma dei Carabinieri, uomini e donne impegnati senza sosta contro la diffusione di questa pandemia". Così la sottosegretaria alla Difesa Stefania Pucciarelli

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grave lutto per la morte del maresciallo Paris. L’Arma: “Ha dedicato la vita a dovere, istituzioni e famiglia”

FrosinoneToday è in caricamento