Il 31 maggio riaprirà le porte a visitatori e pellegrini l'abbazia di Montecassino

La riapertura sarà nel rispetto drlle norme di legge per il contrasto al covid 19: distanziamento, utilizzo di guanti e mascherine, misurazione della temperatura in ingresso e la prenotazione online per le visite guidate

Sarà il 31 maggio, domenica di Pentecoste, il giorno della riapertura dell’Abbazia di Montecassino dopo il lockdown dovuto all’emergenza sanitaria.

Nella ricorrenza in cui l’Abate di Montecassino avrebbe impartito il sacramento della Confermazione a tanti giovani cresimandi, l’Abbazia riaprirà le sue porte a visitatori e pellegrini e lo farà in una modalità del tutto nuova, in conformità con le vigenti normative anti Covid-19.

Alle 10.30 S.E. Donato Ogliari presiederà la celebrazione Eucaristica alla quale sarà possibile partecipare nel rispetto delle distanze consentite, indossando i dispositivi di sicurezza indicati, ovvero mascherine e guanti protettivi, e fino al raggiungimento della capienza massima prevista.

La Comunità monastica è pronta. “È una sfida del tutto nuova - ha affermato l’Abate Donato - che affrontiamo con senso di responsabilità, con serenità e fiducia così da poter tornare con entusiasmo a vivere, accanto al nostro ora et labora quotidiano, l’incontro con i fedeli, con i visitatori, i pellegrini e quanti vorranno affidarsi alla intercessione di san Benedetto”.

Tra le novità che accompagnano la riapertura, oltre alla misurazione della temperatura a chiunque entri in Abbazia, va evidenziata la necessità di prenotazione online della visita guidata. A partire da mercoledì 20 maggio, dunque, attraverso dei semplici passaggi sul sito www.prenotoprima.it, si potrà scegliere con facilità l’orario e il giorno preferiti per la visita. Questo permetterà di gestire agilmente e in tutta sicurezza l’accesso di un numero controllato di persone alle zone visitabili del complesso abbaziale.

La struttura monumentale dell’Abbazia, inoltre, ha permesso di creare un percorso in entrata e in uscita, tale da garantire una gestione responsabile dell’accesso e del deflusso nel rispetto del distanziamento sociale indicato dalla normativa, in modo da rendere più serena la permanenza.

Gli ampi chiostri e la maestosa Basilica torneranno quindi, da domenica 31 maggio, ad essere indimenticabile scenario di emozioni da vivere nella rassicurante quotidianità monastica, tra spiritualità, arte, storia e cultura, e, come sfondo, un paesaggio naturale pronto ad accogliere la vivacità dei colori dell’estate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 5 borghi da visitare in Ciociaria

  • Tragico scontro tra 5 moto: il centauro morto è il ciociaro Gianluigi Giansanti. Feriti gli altri 4

  • Coronavirus in Ciociaria: uno dei 2 nuovi casi è un 51enne di Pontecorvo andato al pronto soccorso

  • Cassino, grave schianto tra auto lungo la Casilina in direzione Cervaro

  • Gioele non ce l'ha fatta: dramma a San Cesareo

  • Omicidio Willy, gli aggressori percepivano il reddito di cittadinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento