Ferragosto al cinema: il 13 agosto esce Suicide Squad

Superman è morto, il mondo è in pericolo, l'agente Waller (Viola Davis) deve trovare qualcuno che possa difendere la terra da una nuova minaccia che viene dal passato e di cui non si conoscono i poteri che hanno comunque l'aria di essere...

suicide-squad-movie-logo-2016

Superman è morto, il mondo è in pericolo, l'agente Waller (Viola Davis) deve trovare qualcuno che possa difendere la terra da una nuova minaccia che viene dal passato e di cui non si conoscono i poteri che hanno comunque l'aria di essere soprannaturali.

La scelta ricade sul peggio del peggio: i delinquenti più efferati che sono stati fermati dalla polizia e da Batman vengono convinti, ma più che altro costretti a collaborare con l'FBI. Viene quindi messa in piedi la Task Force X o meglio, come la ribattezza Deadshot (Will Smith), la Suicide Squad formata da umani con poteri soprannaturali come El Diablo e Croc o semplicemente cattivi tendenti alla follia, come Captain Boomerang e Harley Quinn, compagna di Joker o killer a pagamento, come Deadshot.

Il gruppetto di villain costretti a collaborare con l'ordine pubblico dovrà quindi affrontare la Sacerdotessa, e far fallire la sua idea di dominare il mondo.

Quando l'anno scorso, durante il ComiCon di San Diego, uscì il trailer di Suicide Squad l'hype che ne derivò fu incontrollabile, soprattutto perchè sembrava segnare una svolta nei film di origine Dc Comics, allineandoli alla linea ironica e trasgressiva degli eterni rivali Marvel.

La casa che aveva creato la trilogia de Il cavaliere oscuro, versione Nolan, consegnando allo schermo un supereroe problematico, complesso e combattuto, ma che anche non aveva mai convinto con le diverse recenti messe in scena di Superman, ora provava a mettersi in gioco.

Innanzitutto mettendo sulla scena non un solo eroe, ma un gruppetto di quelli che normalmente sono gli antagonisti, i “villain” e poi lasciando spazio all'anarchia che ne derivava, legata all' essere cattivi.

Già dai titoli di testa servono a segnare il cambiamento, i colori non hanno più una dominante grigio-nero-argento come nella trilogia di Nolan, ma piuttosto si scelgono colori fluo. Anche la scelta della colonna sonora è pensata probabilmente buttando un occhio ai rivali: canzoni conosciute e orecchiabili, soprattutto dagli anni Novanta.

La strada da percorrere per arrivare all'ironia però è ancora lunga. Lo stile epico di Snyder, che in questo caso è qui solo in veste di produttore, si vede in alcune scene, soprattutto verso la fine, mentre alcuni dei protagonisti, che sono tutti personaggi potenzialmente interessanti, vengono solo tratteggiati e poco approfonditi.

I due più importanti sono inevitabilmente Harley Quinn, psicologa virata psicopatica dall'amore per Joker interpretata da Margot Robbie, e Will Smith nel ruolo di Deadshot, cecchino infallibile con un discreto odio per Batman ma con, alla fine, un cuore d'oro.

Ci sono molte battute, molte scene al ralenty d'impatto e molti effetti visivi interessanti. La sceneggiatura a momenti ha dei rallentamenti ma si tesse bene con il passato e probabilmente il futuro della produzione cinematografica DC comics.

Restate infatti seduti fino alla fine dei titoli di coda per saperne di più.

Il film esce in sala a partire dal 13 agosto.

Alice Vivona

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento