Cultura

Roma, il Futurismo e la criptica d'arte

Futurismo Oggi 2000...  C'era una volta l'ultima... rivista ufficiale "Futurismo Oggi", periodico dei giovani futuristi italiani: a Roma e diretta da Enzo Benedetto. Memoria storica del futurismo Idea del secondo novecento. Pur chiamata alle armi...

Futurismo Oggi 2000... C'era una volta l'ultima... rivista ufficiale "Futurismo Oggi", periodico dei giovani futuristi italiani: a Roma e diretta da Enzo Benedetto. Memoria storica del futurismo Idea del secondo novecento. Pur chiamata alle armi per i futuristi sopravvissuti, come lo stesso Benedetto, alla fine del movimento storico con la scomparsa di Marinetti, la dis-continuità futurista - sopravvissuta anche alla seconda guerra mondiale - fu costretta per certo ben noto "negazionismo" culturale e ideologico a vivere praticamente clandestina.




In Italia, sia ben chiaro:
Tra gli aderenti, infatti il MoMa di New York e il Centre Pompidou.
Quel negazionismo culturale nazionalcomunista, alla faccia, sia ben chiaro dello stesso immenso Antonio Gramsci, è oggi tra le pagine più vergognose della storia dell'arte italiana. Come noto, in questo 2014, il Museo Guggenheim di New York, non a caso, a cura della bravissima Vivien Greene, con la grande mostra retrospettiva "Futurism, 1909-1944: Reconstructing the Universe", archivia definitivamente qualsivoglia residuale scetticismo o peggio sull'avanguardia italiana fondata da Marinetti. Avanguardia che continua dowloadata, aggiornata, e nella sua logica del senso "scientifica" e neoumanistica. Futurismo senza alcun "ismo", l'arte scienza del nostro tempo eco-techno-scientifico.
Neofuturisti e-o scrittori, artisti, giovani e meno giovani, noti o emergenti, per la parola e la bellezza del / dal futuro, per il XXI secolo. Spiriti liberi, oltre qualsiasi nostalgismo novecentesco paleopolitico. La politica e i partiti sono morti, non gli umani e gli dei! Oltre ogni narcisismo s-oggettivo e implosivo e autoallucinatorio: oltre ogni eteronomia collettivistica. Nell'era della Internet revolution, il Web (e l'Immaginazione) al Potere.
Contro la società liquida e dei simulacri... Artisti e scrittori in volo in una astronave immaginaria, la rotta di questa esplorazione. Ognuno un nanouniverso parallelo.
Alcuni nomi? Chi scrive e Sandro Giovannini (Scuola romana di filosofia politica), Antonio Saccoccio (Nelfututurismo e docente universitario, Roma), Vitaldo Conte-Vitaldix (critico d'arte, poeta, saggista, performer), Riccardo Campa, Stefano Vaj e Giancarla Parisi (transumanisti), Antonio Fiore Ufagrà (Cosmofuiurista ex Movimento Agrà) e Graziano Cecchini (Fontana Rossa, Piazza di Spagna blitz, Free Tibet, Biennale Principato di Monaco 2014...), Mimmo Centonze (pittore del ritorno alla Forma degli anni 2000) Marcello Francolini (Critico d'arte, conferenze sul futurismo in Albania ecc. ), Luca Calselli (architetto, Palazzo delle Esposizioni, Roma, ecc.), Pierluigi Casalino (Fuiurismo magico-arabo), Mauro Biuzzi (ariista, critico d'arte, e ass. Moana Pozzi official) ecc., Elena Cecconi (Space Renaissance Art), Stefano Balice, Max Scordamaglia, Tommaso Busatto (electromusicisti del Mov. arte vaporizzata, anche segnalato per il live set MoMAV in Usa).
Naturalmente anche critici e storici doc del/nel/sul/futurismo (senza ismo!): Lista, Carpi, Antonucci, Di Genova, Duranti, Hajek, Bruni... "Futurismo prossimo venturo" diceva Francesco Grisi. Dopo il Guggenheim... è finalmente chiaro anche in Italia!
Roby Guerra




MARINETTI 2014

© Riproduzione riservata

Caterina I. Paoletta 16 giugno 2014 06:18
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, il Futurismo e la criptica d'arte

FrosinoneToday è in caricamento