Roma, Sabrina Impacciatore al Gay Village il 5 luglio

Per la serie “Le interviste spettacolo” a cura di Vladimir Luxuria non poteva mancare un’attrice amatissima dalla comunità gay e non solo, Sabrina Impacciatore. Al Gay Village si ripercorrerà la sua storia dalla scoperta di Gianni Boncompagni che...

SABRINA IMPACCIATORE_ph Roberta Krasnig

Per la serie “Le interviste spettacolo” a cura di Vladimir Luxuria non poteva mancare un’attrice amatissima dalla comunità gay e non solo, Sabrina Impacciatore. Al Gay Village si ripercorrerà la sua storia dalla scoperta di Gianni Boncompagni che la lanciò come ragazza pon pon a Domenica In, alla trasmissione Macao dove con il personaggio Darla spopolò letteralmente. Prosegue la carriera tv con i Disokkupati e negli anni 2000 inizia la sua carriera cinematografica, che la afferma come una tra le attrici più interessanti del grande schermo e della scena contemporanea.

Sabrina Impacciatore oltre ad essere un’attrice di cinema e teatro stimatissima, è una comica e imitatrice di prima classe. Durante questa serata riserverà di certo delle gran belle sorprese e darà il meglio di se, complici il pubblico e Vladimir.

Tra i contributi video da segnalare la proiezione del western più corto della storia con una meravigliosa Sabrina Impacciatore, girato dall’italiano Giovanni La Parola, presentato al Raindance Film Festival di Londra.

Sabrina Impacciatore ha lavorato nel cinema per i più importanti registi alternando ruoli comici a quelli drammatici per innata versatilità, distinguendosi per un particolare carisma e un'alta preparazione tecnica. La ricordiamo in televisione come attrice comica, imitatrice e autrice, i suoi personaggi più amati dal pubblico sono “Darla” (Macao), “Lara Croft” (Ciro) e la parodia delle concorrenti della prima edizione del Grande Fratello, in particolare quella di Marina La Rosa dentro il confessionale. È stata protagonista di diverse fiction televisive come “Doppio agguato” di Renato De Maria; “Donne Assassine” di Simone Paragnani; “Due mamme di troppo” per la regia di Antonello Grimaldi. A teatro, dopo il grande successo di pubblico ottenuto nel 2012, ha ripreso la tournée dello spettacolo “E’ stato così”, monologo tratto dall’omonimo testo di Natalia Ginzburg per la regia di Valerio Binasco. Grazie alla sua straordinaria interpretazione, ha ricevuto la candidatura come miglior interprete di monologo al premio “Le maschere del Teatro italiano”.

Per il cinema ricordiamo le sue interpretazioni in: “L’ultimo bacio” e “Baciami ancora” di Gabriele Muccino; “Concorrenza sleale” e “Gente di Roma” di Ettore Scola; "The Passion" di Mel Gibson; “Manuale d’amore” di Giovanni Veronesi; “N (Io e Napoleone)” di Paolo Virzì; “SignorinaEffe” di Wilma Labate; “18 anni dopo” di Edoardo Leo.

Nel 2012 è uscito il suo primo film per il cinema francese “Pauline Detective” di Marc Fitoussi ed è stata protagonista di “Una donna per la vita” di Maurizio Casagrande. Nel 2013 la ricordiamo nel film “Amiche da morire”, opera prima di Giorgia Farina con cui ha vinto il Super Ciak d’Oro 2013.

Nel 2014 l’abbiamo vista protagonista di “Pane e Burlesque” opera prima di Manuela Tempesta.

Tra i premi: 2005 CIAK d’Oro come migliore attrice non protagonista per “N (Io e Napoleone)” di Paolo Virzì; due candidature ai David di Donatello per le sue interpretazioni nel film “N (Io e Napoleone)” e “SignorinaEffe” di Wilma Labate; tre candidature ai Nastri d’Argento come miglior attrice non protagonista per “Concorrenza sleale” di Ettore Scola, “L’ultimo bacio” di Gabriele Muccino e “N (Io e Napoleone)” di Paolo Virzì; Menzione Speciale della Giuria al Montecarlo Film Festival De La Comedie per “Al cuore si comanda” di G. Morricone e il Premio Diamanti al Cinema per “Manuale d’Amore” di Giovanni Veronesi.

Premiata al Festival di Annecy con il Prix d'Interprétation Féminine per “E se domani” di Giovanni La Pàrola, ha vinto inoltre come migliore attrice protagonista il Premio Internazionale Rodolfo Valentino per “Baciami Ancora” e per “18 anni dopo” di Edoardo Leo.

Nel 2013 è stata premiata con il SUPER CIAK D’ORO come miglior attrice protagonista per “Amiche da morire”.

È stata la prima donna a salire sul palco del concerto del PRIMO MAGGIO come presentatrice unica dell’evento, scelta per le sue capacità poliedriche e performative.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SABRINA IMPACCIATORE_ph Roberta Krasnig

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento