rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Cultura Sora

Sora, due le giornate dedicate al festival Prima I

Il progetto PRIMAI è selezionato dall’impresa sociale CON I BAMBINI nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile

Si terranno l’8 e il 9 giugno le due giornate dedicate all’annuale appuntamento del FESTIVAL PRIMAI sul territorio di Sora. Gli eventi previsti per l’edizione 2023 saranno ospitati dalle scuole partner e dal territorio ed avranno al loro interno momenti di saluti e restituzione dei risultati raggiunti. Il progetto PRIMAI, selezionato dall’impresa sociale CON I BAMBINI nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, infatti, si concluderà ufficialmente nelle prossime  settimane.

La prima giornata del FESTIVAL PRIMAI si celebrerà all’interno dell’IC Sora 2  nel plesso di Ruggieri e si aprirà con la proiezione del video dedicato a “Rino il calzino”, personaggio protagonista della webserie ideata nell’ambito del progetto PRIMAI,  per poi proseguire con la presentazione dei risultati raggiunti e con le esibizioni dei bambini che hanno frequentato i laboratori di Teatro, Creatività digitale, psicomotricità e Musicoterapia. All’iniziativa parteciperanno - oltre ai piccoli studenti e ai docenti - anche i genitori e gli operatori degli enti partner di progetto che hanno lavorato in questi anni sul territorio, ovvero le associazioni IL FARO ODV, A.GEN.DI, Nuovi Orizzonti e Teatro Labrys.

Con la stessa modalità della prima, si svolgerà anche la seconda giornata del FESTIVAL PRIMAI di Sora ma questa volta la sede sarà quella dell’IC SORA 3, plesso Achille Lauri. Nel pomeriggio del 9 giugno, infine, il FESTIVAL si concluderà con una grande festa aperta a tutti i bambini del territorio, piena di giochi e sorprese, negli spazi della Ludoteca “La Fortezza dei sogni”.

Quest’anno siamo particolarmente emozionati per il FESTIVAL PRIMAI – spiega Armando Caringi, presidente dell’associazione partner IL FARO ODV  – perché sarà anche il nostro saluto ufficiale a bambini, scuole e famiglie in vista della conclusione del progetto. I piccoli nelle scuole si sono commossi nel sapere che la loro esibizione chiuderà la presenza degli operatori PRIMAI nelle classi. Sono stati anni intensissimi, fatti di incontri, attività, enormi soddisfazioni ma anche grandissime difficoltà. Gestire un progetto complesso e multiregionale come PRIMAI, per noi partner, non è stato semplice ma è stata una sfida che siamo stati felicissimi di accettare perché la contropartita è stata davvero elevata. Il territorio di Sora, dal 2018 ad oggi, ha avuto grandi opportunità. Non parlo solo dei laboratori nelle scuole che hanno arricchito la didattica tradizionale ma anche degli sportelli d’ascolto, degli eventi per piccoli e grandi, delle Officine di comunità e molto altro ancora”.

E i numeri registrati dal progetto PRIMAI a Sora sono stati davvero lusinghieri: “Nonostante la pandemia abbia creato enormi difficoltà, dal 2018 ad oggi siamo riusciti ad intercettare oltre mille bambini solo nelle attività laboratoriali all’interno degli IC partner. Se a questi numeri si aggiungono quelli di tutte le altre attività al di fuori delle scuole e gli eventi le cifre registrate sono davvero al di sopra di ogni aspettativa. Ci riteniamo soddisfatti e speriamo di poter continuare questo percorso a contrasto della povertà educativa anche in futuro, continuando a lavorare sulla comunità educante attivata e garantendo alle famiglie e al territorio le stesse opportunità e gli stessi servizi offerti in questi anni di cui tanto sentono il bisogno”, prosegue Fabrizio Di Stante, responsabile di progetto.

La chiusura ufficiale del progetto PRIMAI si celebrerà dal 21 al 24 giugno con il Meeting di rete e il FESTIVAL sul territorio di Manfredonia.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sora, due le giornate dedicate al festival Prima I

FrosinoneToday è in caricamento