rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Politica

Elezioni Regionali, anche in Ciociaria trionfa il centrodestra del Presidente Rocca. I numeri e gli eletti

Con il premio di maggioranza al primo partito della coalizione scatterà anche il quarto degli eletti

Con oltre 103 mila voti e con il 55,81% due punti in più rispetto al totale della regione la coalizione del centrodestra domina le elezioni regionali anche in provincia di Frosinone. Il centro sinistra in appoggio al candidato presidente Alessio D’Amato si ferma a 63 mila voti ed al 34% mentre i cinque stelle implodono e non arrivano neanche alla doppia cifra percentuale con soli 15.990 volti pari all’8,6%. La candidata del Pci Sonia Pecorilli si ferma a 1478 voti pari allo 0,79 mentre Rosa Rinaldi (Unione Popolare) con 1386 voti arriva allo 0,75%.

In pratica sono stati confermati i sondaggi della vigilia del voto in cui il centrodestra era ampiamente in vantaggio anche in Ciociaria in scia con quanto successo solo qualche mese fa con le elezioni politiche nazionali dove sono stati eletti due deputati.

In attesa di analizzare i voti nelle singole città ad iniziare dal Capoluogo dai quali si capirà grazie alle preferenze espresse come siano andati i singoli candidati e da chi sono stati realmente “portati” si possono fare le prime analisi, ancora provvisorie, sugli eletti del territorio nell’aula di via della Pisana dove ha sede il consiglio regionale del Lazio.

Saranno tre o quattro in base al premio di maggioranza gli eletti ciociari in Regione. Sicuri di entrare sono i due esponenti di Fratelli d’Italia Daniele Maura che ha superato le 12 mila preferenze piazzandosi al primo posto ed Alessia Savo con oltre 10 mila voti. Con il premio di maggioranza che va al primo partito della coalizione e quindi sempre al partito della Meloni potrebbe entrare anche Antonello Iannarilli di Alatri con quasi 9 mila voti se questo scatterà in provincia di Frosinoe.

Per il centro sinistra entrerà o meglio resterà in aula alla Pisana la fiuggina Sara Battisti, della corrente maggioritaria del Pd che fa capo a Francesco De Angelis, che ha raccolto oltre 17 mila preferenze superando di qualche miglia di voti il candidato di Base Riformista ed ex presidente della Provincia Antonio Pompeo con oltre 15 mila voti.

I malumori del Pd

Una vittoria della Battisti e di De Angelis che a quanto pare creerà una spaccatura ancora più ampia all’interno del primo partito del centro sinistra anche in Ciociaria in vista del congresso nazionale per l’elezione del segretario.

“Ringrazio l’allenatore (Riferito a De Angelis ndr) che si è guardato bene dal fare i complimenti a tutti i candidati della lista. Questo è il clima che si vive all’interno della federazione, come dimostrato dal segretario provinciale Fantini, più tifoso che rappresentante di tutti. Non si possono rivendicare i numeri del Pd senza menzionare il nostro consenso”.

Il riferimento era alle parole di De Angelis apparse in un comunicato verso le 22 di lunedì sera: "Grande affermazione di Sara Battisti, confermata consigliera regionale con un risultato straordinario! Avevamo una capolista forte e credibile per quello che ha fatto negli ultimi cinque anni e che oggi ha portato a casa una bellissima vittoria.

Molto bene il risultato del Partito Democratico in provincia di Frosinone, al momento al 23% circa, ovvero il miglior risultato del Pd in tutta la regione e quasi dieci punti in più rispetto alle elezioni politiche di soli cinque mesi fa. Merito di tutto il PD e del suo gruppo dirigente, a cominciare dal segretario Luca Fantini, forte e competitivo.

Vorrei ringraziare tutti i candidati, i sindaci, gli amministratori e tutti i militanti del Pd, che ci hanno sostenuto con forza e con passione. Un particolare ringraziamento a Libero Mazzaroppi e ad Andrea Querqui per il grande risultato ottenuto, che certamente valorizzeremo nel prossimo futuro.

Per la vittoria alla Regione Lazio sapevamo che sarebbe stata dura e nonostante un candidato forte come Alessio D'Amato il centrodestra si è imposto. Ha detto bene il nostro candidato presidente quando ha sottolineato che a mancare è stata la coalizione e che Conte dovrebbe fare una riflessione. Complimenti a Francesco Rocca e buon lavoro. Il Partito Democratico farà un'opposizione costruttiva, sempre nell'interesse del territorio". Cosi afferma l'on. Francesco De Angelis.

Sulla stessa linea anche il segretario provinciale del Pd Luca Fantini che però cita anche Pompeo: “La sconfitta della coalizione a sostegno del candidato presidente Alessio D’Amato è evidente e ci lascia un profondo dispiacere perché convinti della bontà del lavoro che, come Regione Lazio, abbiamo portato avanti in questi anni. Voglio però sottolineare il grande risultato della lista del Partito democratico di Frosinone che cresce rispetto alle politiche e raccoglie uno straordinario 22 per cento in un quadro molto difficile. Merito di una lista fortissima, che ha visto l’elezione della capolista Sara Battisti e le grandi affermazioni di Antonio Pompeo, che supera le 15mila preferenze e dei candidati Libero Mazzaroppi, Andrea Querqui, Alessandra Cecilia e Annalisa Paliotta. Il dato della Provincia di Frosinone del Pd è il più alto rispetto alle altre province. Faremo una opposizione dura sui temi, ma da questa base possiamo ripartire per costruire un nuovo Partito, più moderno e maggiormente vicino alle istanze delle persone”. Così in una nota il segretario provinciale del Partito democratico di Frosinone, Luca Fantini e la presidente, Stefania Martini.

Buona affermazione dell'Udc

"In un incontro regionale per elettorale alla presenza di tutti i dirigenti dell'udc nazionale ci eravamo dati - spiega in una nota inviata alla stampa Leopoldo Papetti responsabile UDC provincia di Frosinone - un obiettivo preciso: 1,6%, noi raggiungendo questo obiettivo nella regione Lazio di fatto abbiamo vinto , nonostante la scarsa affluenza nonostante che ci siamo  presentati divisi dai moderati il risultato che i cittadini della regione Lazio hanno assegnato all'Unione democratica di centro è eccellente vogliamo ringraziare tutti i candidati della provincia di Frosinone per il grande lavoro svolto e confidiamo di essere rappresentati in consiglio Regionale con un assessorato". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Regionali, anche in Ciociaria trionfa il centrodestra del Presidente Rocca. I numeri e gli eletti

FrosinoneToday è in caricamento