Coronavirus, tolleranza zero per strada anche da parte della Polizia Provinciale

"Nel corso di questo fine settimana i controlli sul territorio saranno intensificati", avverte il Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo

Il Presidente Antonio Pompeo con gli agenti della Polizia Provinciale

Il Presidente della Provincia Antonio Pompeo avverte i potenziali trasgressori dei Decreti anti-Coronavirus: “Nel corso di questo fine settimana i controlli sul territorio saranno intensificati e che ci sarà tolleranza zero per chiunque non rispetti le regole”. Anche la Polizia Provinciale, al pari delle altre forze dell’ordine, verificherà più intensamente se tutti i passanti, in auto e moto o a piedi, avranno una valida giustificazione per uscire di casa. A tal proposito ecco il nuovo modulo per l’autocertificazione, con cui dichiarare se lo spostamento è determinato da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute o rientro a casa da una delle precedenti urgenze.

I primi controlli a Ferentino

Nella mattinata di venerdì 20 marzo, l’altresì Sindaco di Ferentino Pompeo è stato al fianco degli agenti della Polizia Provinciale e alle pattuglie della Polizia Locale nel corso dei posti di blocco attuati nel comune gigliato. Sono stati battuti tutti gli spazi pubblici “al fine - evidenziano dall’ente ferentinate - di monitorare i comportamenti dei cittadini e sensibilizzarli a rispettare le misure delle autorità nazionali, regionali e cittadine per uscire il prima possibile da una situazione che non ha precedenti”.  

Da Antonio Pompeo

"La mia presenza - spiega il Presidente della Provincia e Sindaco di Ferentino - è stata motivata da due ragioni soprattutto: in prima battuta ho voluto personalmente ringraziare gli agenti delle forze dell'ordine che, attraverso il loro lavoro e impegno quotidiano, garantiscono controlli e sicurezza sul territorio. Ma ho voluto anche sensibilizzare, personalmente, i cittadini affinché comprendano, tutti, l'importanza di rispettare le misure imposte per fermare la diffusione del contagio”.

“Capisco perfettamente - ha detto in conclusione - che rinunciare ad abitudini, tempo libero trascorso all'aperto e, in generale, a tutti i momenti piacevoli in compagnia di famiglia e amici sia, ora, un sacrificio: ma se pensiamo che soltanto il comportamento virtuoso e responsabile di ciascuno di noi ci consentirà di tornare il prima possibile alla quotidianità, certamente le nostre privazioni risulteranno decisamente meno gravose".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le scarpe della Lidl vanno a ruba anche a Frosinone: sold out in pochi minuti

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Tentato omicidio in viale Mazzini, ecco cosa c'è dietro la tragedia di ieri notte

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento