Paliano, Sturvi: "Alfieri prima di sdraiarsi davanti al camion chiami Zingaretti e gli dica di non fare campagna elettorale"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FrosinoneToday

Non sono troppo presente sui social, anche se mi rendo conto che è lo strumento di comunicazione più diffuso, e bisogna aggiornarsi. Ritengo fondamentale essere e non apparire, fare e non proclamare. Ma mi accorgo, sempre piu' spesso, che c'è invece chi continua a recitare la parte del buono, cercando di confondere la gente,raccontando storie falsate dalla malafede, per nascondere la sua pochezza di contenuti. 

L'ambiente

Veniamo ai fatti dei nostri giorni parlando di ambiente.  Un tema assai importante, sul quale non si puo' scherzare e non si puo', anzi non si deve, confondere la gente per pura propaganda politica. Permettetemi di togliermi uno dei tanti sassolini dalla scarpa. Come tutti sapete, nel 2011, dopo aver appreso che a ridosso di Colle Fagiolara avrebbero costruito un TMB, per produrre CDR, combustibile da rifiuti per l'inceneritore, da sindaco scrissi una lettera all'allora Presidente della Regione Lazio Polverini, inducendola a non costruire il TMB, visto che eravamo gia' abbastanza martoriati da veleni, ed indicandogli che a Paliano esisteva gia' un impianto di produzione CDR, già autorizzato fino al 2018, sperando che questo inducesse gli organi regionali a soprassedere nel proseguire l'iter amministrativo per le autorizzazioni.

La diffamazione delle "finte" associazioni

La giunta Regionale, per le note vicende giudiziare, fu commissariata e la cosa fini lì. Alfieri, consigliere di opposizione, insieme a tutto il suo entourage politico, di questa lettera fecero una bandiera in campagna elettorale, giocando sulla poca informazione e con la paura delle persone, utilizzandola strumentalmente a proprio vantaggio. Il furbo gioco di una squadra che ha potuto contare anche su "esperti" esterni (qualche associazione colleferrina finto-indipendente, per esempio) ha fatto sì che non solo Paliano, ma anche le zone limitrofe mi conoscessero come un inquinatore. Disinformazione somigliante a diffamazione. Proprio io che da sindaco libero dai partiti ho promosso molti atti concreti e verificabili  a favore dell'ambiente! Oggi pero' i nodi vengono al pettine e quella lettera, che fece tanto scalpore, e' nulla rispetto a quanto, in malafede, sta facendo questa amministrazione, questo sindaco in compagnia di altri sindaci della zona. 

Il Pd e gli inceneritori

Dovrei elogiare un sindaco che da una parte si sdraia per terra per non far passare un camion,e dall'altra appoggia chi ha spedito quel camion?  Questo significa essere coerenti, stare dalla parte dei cittadini? Stanno facendo campagna elettorale a Zingaretti, che ha autorizzato la riaccensione degli inceneritori di Colleferro gia' da qualche anno. Fanno parte di un partito politico, il PD, che ha autorizzato la costruzione di altri inceneritori in tutta Italia, sapevano che tutto questo sarebbe successo ed hanno colpevolmente taciuto per avere salva la loro poltrona. Sempre Zingaretti, o Nicola come lo chiama Alfieri, ha stanziato 700 mila euro per lo spostamento dei piloni dell'alta tensione della discarica di Colle Fagiolara, secondo voi per quale motivo, per piantarci le margherite ? chiedetelo ad Alfieri,  oppure al suo amico il Sindaco di Colleferro Sanna.

I condizionamenti di Alfieri

Chi e' condizionato politicamente, ed Alfieri lo è, non potra' mai essere libero nelle sue scelte, e di esempi ne abbiamo a decine! La Selva, l'aumento delle tasse comunali, la gestione dell'acqua pubblica, la raccolta differenziata... ma su questi argomenti torneremo presto. Quando il Movimento Civico denunciò che la discarica di Colle Fagiolara sarebbe aumentata di volumetrie con altro sversamento di veleni, autorizzato sempre da Zingaretti, Alfieri  fu prontissimo a smentire dicendo che stavamo facendo strumentalizzazione politica. Poi come sapete, la discarica e' aumentata ancora, ora e' una montagna e purtroppo non e' finita qui. Ma come si fa a fidarsi di persone del genere, di politici di professione che badano prima alla propria poltrona e  poi a tutto il resto?   Abbiamo decine di esempi così nella nostra provincia, alimentati anche da qualche piccolo arrivista di paese che, pur di restare assessore, non disdegna di saltare il fossato e tradire i propri elettori. Sono stato colpito negli affetti più cari da malattie legate all'inquinamento, so cosa significa morire di leucemia, come posso accettare che si continui a diffamare la mia persona parlando di Sturvi Sindaco inquinatore, ma come si permette questo individuo, ma è cosciente quando sparla?

Da parte mia, un  Buon Natale da trascorrere serenamente con i vostri cari.

Grazie a tutti per l'attenzione.

Maurizio Sturvi.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento