Politica

Emergenza rifiuti, Sacco: “Raggi e Ziantoni si preoccupino anche di pagare quasi 3 milioni di euro a Roccasecca”

Il sindaco parla di “rifiuti e inadempienze” scaricati da Roma Capitale fino a qualche mese fa nell’ormai satura discarica riservata principalmente all’indifferenziato della provincia di Frosinone

Mentre Roma Capitale stringe nuovi e dispendiosi accordi per scongiurare l’emergenza rifiuti a Roma, le dichiarazioni della sindaca Virginia Raggi e dell’assessora all’Ambiente Katia Ziantoni non passano di certo inosservate agli occhi del sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco.

Dal comune che ospita la nota e ormai satura discarica, nata per ospitare i rifiuti della provincia di Frosinone ma intasata anzitempo per via di quelli arrivati da Roma, il primo cittadino ricorda che “a proposito di costi, danno all’erario o meno, tra un secchio ed un bustone da smaltire, entrambi (Raggi e Ziantoni, ndr) dovranno cominciare a preoccuparsi anche di pagare i quasi 3 milioni di euro che la Capitale ancora deve alla città di Roccasecca, dove fino a qualche mese fa scaricavano rifiuti e inadempienze”.

Secondo lo stesso Sacco, inoltre, la sindaca e l’assessora “si affannano a ricercare discariche sempre più lontane dalla Capitale, credendo così di conservare il consenso elettorale, senza valutare che portare i rifiuti a spasso per lo Stivale ha un costo maggiore, che poi ricade sulle tasche degli stessi cittadini che esprimono il voto”. Gli stessi su cui peseranno anche i milioni di euro che Roma deve ancora a Roccasecca.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza rifiuti, Sacco: “Raggi e Ziantoni si preoccupino anche di pagare quasi 3 milioni di euro a Roccasecca”

FrosinoneToday è in caricamento