Isole pedonali, deserto in Corso della Repubblica. Avverate le previsioni dei due consiglieri Pizzutelli

Si è concluso il primo fine settimana caratterizzato dalla pedonalizzazione di due chilometri della città. Bene per la parte bassa del capoluogo, male per la zona alta che si è trasformata in un'isola... deserta

Corso della Repubblica- foto di Paola Manchi

Appena concluso il primo fine settimana autunnale che a Frosinone è stato caratterizzato dalla sperimentazione delle isole pedonali.  Quale l'esito? Positivo il commento giunto dal palazzo comunale di piazza VI dicembre. " Giovani e anziani, famiglie e single - si legge nella nota - mostrano di aver gradito la novità dei "due km di passeggiata" , introdotta dall'amministrazione Ottaviani, per dare continuità all'isola pedonale della parte bassa e a quella della parte alta del capoluogo. Da largo Turriziani passando per corso della Repubblica, anche attraverso l'utilizzo dell'ascensore inclinato, finendo con il percorrere il tratto di via Aldo Moro che da via Veccia conduce a piazzale de Matthaeis, sono centinaia le persone che hanno voluto sperimentare la novità della pedonalizzazione nel weekend di una larga fascia delle due zone centrali del capoluogo, sicuramente utile al miglioramento della qualità dell'aria e delle abitudini di vita dei cittadini e dei curiosi, provenienti anche da fuori città". 

Le previsioni dei due Pizzutelli

Diversi i pareri espressi dai due consiglieri comunali Angelo Pizzutelli e Stefano Pizzutelli, che nel corso delle passate settimane avevano manifestato le proprie perplessità sulle isole pedonali, non sulla loro introduzione quanto sulla modalità con la quale sono state concepite soprattutto per la parte alta della città che ne avrebbe risentito in maniera negativa. A quanto pare le loro previsioni si sono avverate e Corso della Repubblicain questo primo week end si è trasformato in un'isola... deserta. 

Strada deserta e negozi vuoti

"Via Aldo Moro con gente a passeggio e si poteva prevedere. Corso della Repubblica - fa notare Angelo Pizzutelli - è un deserto stratificato e negozi vuoti. L'amministrazione comunale targata Ottaviani deve prendere in considerazione che nel Centro storico più di qualcosa va rivisto, anziché andare avanti ignorando le giuste e civili istanze dei commercianti e dei residenti perché si farebbe soltanto del male ad una parte della Città di per sé in enorme regresso e difficoltà".

Obiettivo fallito

"Il Comune parla (con al consueta esagerazione, che rendeva un campo di calcio di 0,66 ettari il più grande parco del contro-Italia) di due chilometri di isole pedonali: questi 300 metri, secondo le testimonianze erano deserti. Sono già intervenuto in Consiglio comunale per dire che l'esperimento dell'isola pedonale dopo Porta Campagiorni dalle 20 alle 22 ha obiettivamente fallito. Sabato sera il contrasto più grande era tra la zona pedonale di via Aldo Moro e la morsa del traffico a passo d'uomo per via Adige e via Marittima che certo non è il viatico per un provvedimento che voglia limitare l'inquinamento.

Ascoltare i cittadini

Due sono i punti fermi di Frosinone In Comune sulle isole pedonali - evidenzia Stefano Pizzutelli - Le isole pedonali vanno fatte per il bene della città e per il benessere dei cittadini; le isole pedonali vanno fatte ascoltando i cittadini, i residenti delle zone pedonalizzate e i commercianti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dato che ci è sembrato che l'amministrazione prima prenda le decisioni e poi incontra i cittadini, a questo punto chiediamo a voi: qual è la vostra idea, la nostra, idea sulle isole pedonali? Come organizzarle per massimizzare i benefici e minimizzare i disagi?"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento