Valle Del SaccoToday

Colleferro, dall’amministrazione e Legambiente un plauso per la trasformazione del TMB in un impianto di trattamento del Fos

Dopo le parole del Presidente della Regione e del Ministro Costa arrivano i commenti positivi

Colleferro, dall’amministrazione e Legambiente un plauso per la decisione regione di trasformare il TMB in impianto di trattamento del Fos

Com’era prevedibile la notizia che frosinonetoday.it ha anticipato ieri di quanto emerso dall’incontro tra il Ministro Costa, il Presidente Zingaretti e l’assessore Valeriani ovvero del nuovo futuro che aspetta gli impianti di Colle Sughero e quindi del definitivo stop al revamping degli inceneritori sta suscitando delle reazioni a livello politico e sociale.

Il presidente Zingaretti ha annunciato lo stop alla possibilità che negli impianti di Colleferro si tornino a bruciare i rifiuti con la termovalorizzazione, perché tali impianti si trasformerebbero in trattamenti a freddo della FOS (Frazione Organica Stabile) e residui del TMB (Trattamento Meccanico Biologico) secondo quanto prevederebbe il piano regionale dei rifiuti che si sta costruendo. Una decisione accolta con grande positività dagli amministratori del comune di Colleferro e da Legambiente.

Le parole di Sanna e Calamita

“La presa di posizione della regione – spiegano Sanna e Calamita in una nota - sulla chiusura definitiva degli inceneritori. Speriamo che ogni nuova proposta sia discussa con il territorio che ha dimostrato reattività e volontà di uscire dal tunnel della "monnezza". Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, nel corso dell’incontro col Ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha spiegato che occorre andare oltre il processo di incenerimento nel sito di Colle Sughero.

Un diverso utilizzo dei materiali negli inceneritori

Una posizione chiara che ha alla sua base un’idea: i materiali conferiti negli inceneritori possono essere utilizzati diversamente. Da anni il nostro territorio afferma questo principio, da associazioni prima e amministratori poi abbiamo chiesto che questa strada venisse esplorata. Finalmente ci siamo, finalmente la politica ha deciso che è la strada giusta. Se questo percorso entra nel vivo è grazie alle associazioni del territorio che hanno lanciato un messaggio deciso di opposizione agli inceneritori ed allo stesso tempo costruttivo che noi ovviamente abbiamo sostenuto con numerose azioni, talvolta eclatanti. Unite e con le giuste idee le comunità sono in grado di vincere anche le battaglie più difficili.

Una grande occasione di riscatto

A questo punto occorre coordinare la progettualità e siamo sicuri che nei prossimi mesi si metteranno in campo percorsi di coinvolgimento per rendere questa soluzione la più condivisa possibile. Nel nostro programma elettorale si parlava dello studio dei margini d’azione del Comune per chiuderli. Sapevamo che sarebbe stato difficile e vedere dove siamo arrivati oggi all’epoca era impensabile.  Per la nostra città ed i suoi abitanti è una grande occasione di riscatto: un dramma sociale ed ambientale che può diventare esempio nazionale di virtuosismo”

La soddisfazione di Legambiente Lazio

“Bene lo Stop della Regione alla Termovalorizzazione di Colleferro - commenta Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio -. Ora ci aspettiamo che si costruisca un piano regionale dei rifiuti condiviso con associazioni, cittadini e comunità locali, indicando impiantistica innovativa e avviando la nostra regione verso la green economy a partire dal trattamento dei rifiuti, nel pieno solco dell’economia circolare. Bene anche l’arrivo del nuovo piano regionale della qualità dell’aria che discuteremo nelle prossime ore in un territorio che ne ha forte bisogno, basti pensare alla congestione di automobili nella capitale o alla situazione della provincia di Frosinone che continua ogni anno a ed essere tra i peggiori territori d’Italia per presenza di polveri sottili”. Legambiente è stata infatti convocata in audizione proprio sulla stesura del nuovo piano di risanamento della qualità dell’aria che vedrà la luce nelle settimane prossime.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento