menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus in Ciociaria, la Asl sollecita ordinanze in altri comuni: scuole chiuse anche a Cassino e Fiuggi

Il sindaco Salera, tra i sindaci allertati in mattinata dopo i 31 di ieri, ha disposto la Didattica a distanza dal 3 al 14 marzo, data entro cui è attiva la zona arancione in provincia di Frosinone. Lo stesso ha fatto l'omologo fiuggino Baccarini

Nella mattinata di oggi, martedì 2 marzo 2021, la Asl ha invocato l’immediata chiusura delle scuole in altri comuni dell’ provincia di Frosinone, interamente in zona arancione eccetto due comuni in zona rossa (Torrice e Monte San Giovanni Campano). Ieri era toccato ai 31 comuni più a rischio, mentre tra quelli sollecitati a emanare un’apposita ordinanza in giornata figura anche Cassino. Pur non essendo inizialmente inclusa nel primo elenco, pure Fiuggi ha chiuso gli istituti scolastici a partire da domani, mercoledì 3 marzo. 

Scuole chiuse anche a Cassino e Fiuggi. Ad Anagni e Ceprano no. A Pontecorvo solo una

Il sindaco cassinate Enzo Salera, pertanto, ha già “informato i dirigenti scolastici – ha appena comunicato – e sto predisponendo l’ordinanza per la chiusura delle scuole da domani mercoledì 3 marzo fino al giorno 14 marzo 2021”. È la data fino alla quale sarà per ora attiva la colorazione che prevede misure più restrittive in Ciociaria. Anche nelle scuole di Cassino niente didattica in presenza, “fatta salva - precisa il primo cittadino - la possibilità di ricorrere alla Didattica a distanza (Dad) per le scuole elementari e medie.

In quanto a Fiuggi, dopo essersi riunito con gli operatori del Centro operativo comunale e una volta acquisito il parere della dirigenza dell'istituto comprensivo locale, il sindaco Alioska Baccarini è intenzionato a provvedere alla chiusura delle scuole da domani, "in via assolutamente preventiva e cautelativa", ha evidenziato. In mattina i contatti con la Prefettura di Frosinone prima di procedere all'ordinanza sindacale.

Ad Anagni, invece, il sindaco Daniele Natalia ha fatto sapere che "le scuole superiori sono già in DAD al 100% e i dati epidemiologici in percentuale comunicati dalla ASL non impongono la chiusura immediata delle scuole di ogni ordine e grado, tanto che la nostra città non è stata inclusa nell'elenco dei 31 Comuni che dovranno chiudere le scuole. Invitiamo al rispetto assoluto delle norme all'interno degli istituti scolastici. Monitoreremo con l’Asl l'evoluzione della situazione epidemiologica nei prossimi giorni per eventuali provvedimenti in merito".

A Pontecorvo, poi, il primo cittadino Anselmo Rotondo si è limitato per ora a sospendere l'attività didattica in una sola scuola, la media "Giovanni Battista Bernadotte": "Tredici insegnanti sono in isolamento fiduciario per aver avuto contatti con una bambina positiva - ha reso noto - A scopo precauzionale, poiché di venti insegnanti tredici sono in isolamento, non c'erano nemmeno le condizioni per proseguire con la didattica in presenza". 

A Ceprano il suo omologo Marco Galli ha messo in chiaro con la cittadinanza che "il fatto che nella nota della Asl di Frosinone sulle chiusure non vi sia il comune di Ceprano è un segnale da non sottovalutare. In ogni caso, la situazione sarà monitorata quotidianamente e se le cose dovessero peggiorare, saranno tempestivamente presi i provvedimenti necessari a garantire la sicurezza della comunità, tra i quali, anche l'eventuale chiusura delle scuole che, per ora, rimarranno regolarmente aperte".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento