Politica

Roccasecca, Green Valley: nasce il primo ‘Ufficio dell’economia circolare’ della provincia di Frosinone (foto)

Inaugurazione del quartier generale dei progetti pro transizione ecologica, in primis quello teso a fitodepurazione e produzione di bioplastica. Il taglio del nastro del sindaco Sacco con la sottosegretaria Fontana e il presidente del Cosilam Delle Cese

A Roccasecca l'inaugurazione del primo "Ufficio dell'economia circolare'' della provincia di Frosinone

Nella mattinata di oggi, martedì 24 maggio, è stato inaugurato a Roccasecca il primo “Ufficio dell’economia circolare” della provincia di Frosinone. A seguito della presentazione e dell’avvio del progetto “Green Valley”, il piano di fitodepurazione e produzione di bioplastica e altri prodotti ecosostenibili, è nato ufficialmente il quartier generale di tutti i progetti volti alla transizione ecologica.

Si trova a poco passi dal Comune roccaseccano ed è stato reso disponibile dall'amministrazione comunale e allestito dal Consorzio per lo sviluppo industriale del Lazio Meridionale (Cosilam). Il taglio del nastro è stato effettuato con forte orgoglio dal sindaco Giuseppe Sacco alla presenza della sottosegretaria ciociara del Ministero al ramo Ilaria Fontana e del presidente del sinergico Cosilam Marco Delle Cese.

All’ambizioso programma della “Valle Verde”, che gode del supporto scientifico di Unicas (Università di Cassino) ed Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile) e già finito al centro dell’attenzione dei media nazionali, hanno già aderito altri comuni del nord e del sud della provincia: Anagni, Ceccano e San Giovanni Incarico. Fortemente interessate, nel mentre, anche Cassino e Pontecorvo. Tutti disponibili, come nella zona industriale di Roccasecca, a mettere a disposizione terreni comunali e privati per la piantumazione della canapa industriale. Con un doppio obiettivo: disinquinamento e creazione di derivati green.   

Sacco: “A Roccasecca un taglio netto con il passato”

A Roccasecca un vero e proprio cambio di passo dopo esser stata famosa per oltre 15 anni in quanto cittadina ospitante la discarica di rifiuti al servizio della Ciociaria e pure di Roma Capitale. “Questa inaugurazione - ha dichiarato, infatti, il sindaco Giuseppe Sacco - simboleggia un taglio netto con il passato che consente ad un territorio che vuole rinascere, di buttarsi alle spalle 20 anni di lotte e di mortificazioni”.

“Un territorio - ha aggiunto - che ha saputo reagire alle criticità e che ha saputo trasformarle, passando dal concetto di economia lineare, rappresentato da un ciclo rifiuti che vede la discarica come il terminale, ad un concetto di economia circolare. E da qui il nome dell’ufficio, che sarà un contenitore dove confluiranno i vari progetti”.

“Il mio auspicio - ha concluso - è che quanto stiamo realizzando in sinergia con i nostri partner, potrà regalare non solo alla città di Roccasecca ma a tutto il territorio tante soddisfazioni ed una crescita sociale, economica e magari anche occupazionale. Credo che questo taglio del nastro simboleggi una vittoria: la vittoria della città di Roccasecca che rinasce, risorge e fa delle criticità vissute negli ultimi venti anni, un’opportunità di crescita e di sviluppo”.

Fontana: “Dalla difesa del territorio al cambio di paradigma”

“E’ davvero una bella giornata - ha esternato la sottosegretaria alla Transizione Ecologica Ilaria Fontana -. In questi anni ci siamo sentiti con il sindaco Sacco per altre questioni, per difendere il territorio da una ferita inferta dalla miopia. Oggi, invece, siamo qui per l’inizio di un cambio di paradigma”.

“Come Governo - è andata avanti - ci dovremo impegnare sempre di più e so bene che l’impegno è in salita, ma da qui in poi la visione deve essere quella avete avuto voi: Roccasecca veniva vista come territorio della discarica oggi diventa territorio dell’economia circolare. Un vero riscatto che sicuramente è il frutto del lavoro di un sindaco attento all’ambiente, di un presidente del Cosilam che ha risposto all’idea e di una sana collaborazione tra le istituzioni”.

“Lo possiamo dire – ha detto in conclusione - Le istituzioni hanno funzionato perché al centro è stato messo il cittadino. Sicuramente è stato fatto uno sforzo da parte di tutti, ma siamo di fronte ad una bella pagina di questo territorio. Sono certa che non sarà la prima: possiamo diventare un esempio per le tante realtà che convivono con la presenza di una discarica: a loro possiamo dare la forza e la resilienza. Insieme ce la possiamo fare, senza nessun colore politico, senza nessuna bandiera. L’unica deve essere quella di dare alle prossime generazioni e ai cittadini degli strumenti virtuosi che pongono al centro l’ambiente”.   

Delle Cese: "Una visione innovativa: una 'second life' per il territorio"

“Non molto tempo fa abbiamo avuto una visione nuova e innovativa di questo territorio - ha riepilogato il presidente del Cosilam Marco Delle Cese - Abbiamo pensato che questo territorio avesse bisogno di una seconda opportunità, di una 'second life'. Questo perché dal punto di vista ambientale viviamo in un’area che ha pagato un prezzo molto alto nel corso degli anni e l’innovazione ci è venuta incontro, abbiamo iniziato a capire che l’economia lineare rispetto a quest’area non poteva più andare bene".

"Da qui abbiamo colto le opportunità dell’economia circolare, ci sono delle coltivazioni che hanno un uso industriale e ambientale - ha concluso - I nostri terreni si prestano benissimo e per questo abbiamo creato un gruppo di lavoro da cui è partito tutto con l’individuazione dei terreni, l’avvio della fase sperimentale. Nel protocollo d’intesa avevamo preso l’impegno anche di aprire un ufficio dell’economia circolare a Roccasecca, una città che è il simbolo della ripartenza, del nuovo inizio. Il simbolo di un territorio che da un evento negativo è riuscito a trasformarlo e a portare positività. Oggi abbiamo mantenuto la promessa e inauguriamo questo ufficio per l’economia circolare e, credo, che eventi come questi abbiano un grande valore, oltre che tecnico, anche simbolico”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roccasecca, Green Valley: nasce il primo ‘Ufficio dell’economia circolare’ della provincia di Frosinone (foto)

FrosinoneToday è in caricamento